Vendita al dettaglio in imbottigliamento

I primi 10 rivenditori includevano una rete di negozi alcolici
Vendita al dettaglio in imbottigliamento
09 giugno 20:51 2018 Stampa

Nella top ten delle catene di vendita al dettaglio della Russia per la prima volta c’erano negozi di alcolici. Secondo Infoline, la rete “Red & White” con un fatturato di 215 miliardi di rubli. nel 2017, è riuscito a superare i venditori della tecnologia M.Video, DNS, collocandolo sull’ottava riga del rating. Gli analisti prevedono che entro il 2021 i proventi di “Red & White” raggiungeranno i 500 miliardi di rubli, il che consentirà alla rete di qualificarsi per entrare nei primi tre leader di mercato. Come risulta dal rating Infoline, con il quale Kommersant aveva familiarità, la rete di negozi al dettaglio alcolici Krasnoe & Beloy nel 2017 è stata la prima tra i primi dieci maggiori rivenditori russi in termini di entrate. Alla fine del 2015, il rivenditore occupava la 14a linea con un fatturato di 82,5 miliardi di rubli, un anno dopo salì all’11 ° posto (145 miliardi di rubli).

Durante lo scorso anno il fatturato del “Red & White” è stato aumentato del 48,3%, a 215 miliardi di rubli, che ha permesso all’azienda di superare per ricavi “M.Video” (198.2 miliardi di rubli.), DNS (197,8 miliardi rubli) e “Okay” (174,3 miliardi di rubli). Secondo Infoline, alla fine del 2017, “Red & White” gestiva quasi 5,3 mila negozi con una superficie totale di 421,4 mila metri quadrati. m. Oggi la rete opera in più di 50 regioni russe, secondo il suo sito web. Il proprietario del “Red & White” è Sergey Studennikov. La sua fortuna Forbes nel 2018 ha stimato in $ 950 milioni, che corrisponde al 115 ° posto nella classifica dei più ricchi uomini d’affari in Russia. I venditori di medicinali, alcolici e prodotti per un’alimentazione sana mostrano la crescita più rapida nella vendita al dettaglio.

I venditori di medicinali, alcolici e prodotti per un’alimentazione sana mostrano la crescita più rapida nella vendita al dettaglio Il leader indiscusso del formato alkomarketov “Red & White” è dovuto alla strategia di discount aggressiva, una profonda conoscenza della categoria dei bisogni alcoliche e dei clienti, il capo della «Infoline-Analitika” Mikhail Burmistrov. Si tratta di negozi accessibili e semplici, comprensibili per il pubblico di riferimento, concorda Irina Jabotova, consulente di Jos De Vries The Retail Company. Per un confronto: il “Red & White” bottiglia di Mark volume di bourbon Maker di 0,7 litri nel catalogo è rappresentato per 1,7 mila rubli, sul sito di rete Winestyle questo prodotto è disponibile per 2,3 mila rubli, sul sito del “mondo fragrante …. “- per 2,29 mila rubli.

Secondo Mr. Burmistrov, mantenere i prezzi bassi “Red & White” può, in particolare, attraverso un’efficace logistica: la rete gestisce sei centri di distribuzione, la sua flotta di auto supera le 2.1mila automobili. Secondo l’ultimo indicatore, il rivenditore è secondo solo al X5 Retail Group (3,03 mila auto) e Magnit (oltre 6 mila automobili). Allo stesso tempo, osserva l’esperto, l’assortimento di alcol “Red & White” spesso supera molte reti federali, il che rende possibile generare traffico elevato. Il segmento dell’alcol nel settore retail russo è in aumento oggi, in parte a causa dell’aumento del consumo di vino, soprattutto nelle grandi città, afferma la signora Bolotova. Per i rivenditori, aggiunge, questa è una buona opportunità per diversificare la gamma con prodotti ad alto margine e distinguersi dalla concorrenza. Quindi, secondo lei, lo sviluppo attivo dello scaffale alcolico oggi, in particolare, è impegnato nei discount “Yes!” (Inclusi nel GC “OK”) e negli ipermercati Globus. “La domanda per la categoria è molto buona: visto il feedback dei clienti, abbiamo iniziato a sviluppare offerte esclusive”, conferma il rappresentante di Globus. L’Oms ha stabilito una diminuzione record del consumo di alcol in Russia L’Oms ha stabilito una diminuzione record del consumo di alcol in Russia “Red & White” sta attualmente trasformando alcuni oggetti in un formato “store by the house”, completando l’assortimento alcolico, che permetterà ai clienti di acquistare dai discount federali Pyaterochka, Magnit, Dixi e ipermercati, aggiunge Mikhail Burmistrov. Secondo le sue previsioni, nei prossimi anni la rete continuerà a crescere attivamente. La prova di ciò è che da aprile di quest’anno la rete ha iniziato ad aprire più di 200 nuovi negozi al mese. Con un tale ritmo nel 2020, il rivenditore gestirà più di 10 mila oggetti e le sue entrate supereranno i 500 miliardi di rubli, secondo le stime degli esperti. Così, ha concluso, è già alla fine del 2018, “Red & White” possono entrare i primi cinque reti, spostandolo da “Dixie”, e nel 2021 saranno in grado di competere per il terzo posto con “Lenta”.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author