Vino: Wine2Wine vola in Asia e con Vinitaly International si accede ai fondi Ocm

Con il memorandum d'intesa Veronafiere-HKTDC si rafforza la promozione e il business enologico tricolore sui mercati asiatici
Vino: Wine2Wine vola in Asia e con Vinitaly International si accede ai fondi Ocm
13 maggio 09:58 2016 Stampa

Da Veronafiere arrivano due importanti novità sul fronte della promozione e del business enologico tricolore sui mercati asiatici. Nel mirino la Cina, dove l’export di vino italiano nel 2015 ha registrato una crescita in valore del 17,7% sul 2014 (quasi 90 mln di euro) e dove Vinitaly International sbarcherà il prossimo novembre (per il settimo anno consecutivo) con un nuovo appuntamento. Accanto alla classica area espositiva all’Hong Kong International Wine & Spirits Fair (10-12 novembre), arriva infatti il 9 novembre il Wine2Wine Asia, prima edizione speciale del forum b2b targato Vinitaly che anticipa la più importante fiera dedicata al settore vino e distillati dell’area asiatica, organizzata da HKTDC – Hong Kong Trade Development Council.

“Questo nuovo evento – ha detto il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani, dopo la firma di un memorandum d’intesa con HKTDC – è destinato a diventare, sull’esempio di quello di Verona che ha creato la community del vino italiano, un’occasione unica per i produttori e gli operatori della filiera per trovare idee, aggiornamenti e approfondimenti sui temi più attuali, tramite convegni e seminari con speaker di fama internazionale”. Proprio ai produttori è dedicata la seconda novità annunciata a Verona il 10 maggio scorso alla presenza, oltreché del dg Mantovani, di Johnny Wan, direttore exhibitions market development HKTDC, Gianluca Mirante, direttore Italia di HKTDC e Stevie Kim, managing director di Vinitaly International.

Da quest’anno, attraverso Vinitaly International, le aziende potranno infatti partecipare a Vinitaly Hong Kong accedendo direttamente ai fondi Ocm promozione con pacchetti ad hoc. “Si tratta di un upgrading importante per la nostra attività di internazionalizzazione – ha spiegato Mantovani -, anche a seguito degli ottimi risultati ottenuti con la 50esima edizione di Vinitaly a Verona che ha visto l’incremento del 23% di buyer esteri da tutti i principali mercati consolidati ed emergenti, con punte del +130% dalla Cina”.

Secondo il memorandum siglato il 10 maggio, Vinitaly Hong Kong – in collaborazione con Ice – rappresenterà l’unica area Italia, fungendo da vero aggregatore di cantine italiane e gli spazi interattivi di Wine2Wine Asia favoriranno la missione educativa della Vinitaly International Academy.

Viviana Laudani

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles