Yalta e Rovigo verso il gemellaggio

Firmato il protocollo d'intesa tra le due città in occasione del Forum economico internazionale in corso in Crimea
Yalta e Rovigo verso il gemellaggio
21 aprile 14:00 2017 Stampa

Nonostante le sanzioni, l’Italia non smette di fare accordi con la Russia. La città di Yalta con l’italiana Rovigo ha infatti firmato un protocollo d’intesa, che apre a nuove collaborazioni. Lo ha annunciato il capo dell’amministrazione della città, Andrej Rostenko a margine del III Forum economico internazionale di Yalta in corso (20-22 aprile).

A siglare l’intesa il vice sindaco di Rovigo Ezio Conchi, uno degli oltre 50 italiani partecipanti al forum nella penisola. “Abbiamo firmato – ha detto Rostenko – un protocollo d’intesa sulla preparazione di un accordo di cooperazione con la città di Rovigo”.
“Il vice sindaco – ha detto ai giornalisti Rostenko – è venuto con questa proposta da firmare e non appena sarà tornato in Italia, discuterà con il sindaco e i consiglieri tutti i punti del futuro accordo sulla cooperazione per collegare le nostre città”.

Successivamente sarà determinata la data e il luogo della firma dell’accordo di gemellaggio tra le città. Rostenko ha inoltre sottolineato che non si tratta dell’unica città con la quale si intende espandere al collaborazione.

Oggi al Forum è stato anche annunciato che più di 100 infrastrutture verranno costruite nel 2017 in base ai progetti di sviluppo statali russi, secondo Sergey Nazarov, viceministro dello sviluppo economico giunto a Yalta da Mosca. “Si tratta di un programma senza precedenti, con oltre 600 costruzioni da realizzare in Crimea per un costo di oltre 12 miliardi di euro“, ha detto Nazarov, aggiungendo che sono previste anche ristrutturazioni.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles